I portali .swiss per contrastare gli effetti della pandemia - dot.swiss

I portali .swiss per contrastare gli effetti della pandemia

La pandemia dovuta al Covid-19 ha posto la Svizzera in uno stato di emergenza. Il Coronavirus «SARS-Cov-2», finora sconosciuto, ci tocca tutti, dalla parrucchiera al maestro d’asilo fino al personale del settore turistico. Raramente gli eroi del quotidiano sono stati per noi così visibili come nella situazione attuale. L’intera popolazione ha dovuto affrontare sfide storiche.

Molte autorità federali hanno utilizzato i loro portali .swiss per reagire rapidamente a questa situazione e per fornire informazioni e processi digitalizzati.

Dall’inizio di marzo 2020, alert.swiss fornisce alla popolazione informazioni e avvertenze ufficiali delle autorità federali e cantonali, anche sul coronavirus. L’app Alertswiss (per IOS e Android) consente di ricevere le informazioni direttamente sul cellulare mentre il conto ufficiale Twitter @Alertswiss condivide anche informazioni di altre autorità.

La “situazione straordinaria” proclamata dal Consiglio federale il 16 marzo ha bloccato una parte considerevole dell’economia svizzera. Da un giorno all’altro, datori di lavoro e dipendenti si sono trovati di fronte a tanti interrogativi su come affrontare questa situazione.

Il sito lavoro.swiss risponde a molte di queste domande. Uno dei temi principali che vi sono trattati è l’indennità per il lavoro ridotto: lavoro.swiss spiega in dettaglio come ammortizzare il calo temporaneo dell’occupazione e preservare i posti di lavoro.

La sottopagina covid19.easygov.swiss dello sportello online per le aziende www.easygov.swiss, creata appositamente per la situazione attuale, esemplifica la qualità e l’affidabilità svizzere. Infatti, ha consentito alle imprese con problemi di liquidità dovuti al lockdown di richiedere i cosiddetti crediti transitori (crediti COVID-19). Termine ultimo per la presentazione delle domande era il 31 luglio. In soli sei giorni, il Dipartimento delle Finanze, in collaborazione con gli istituti finanziari e la Banca Nazionale svizzera, ha sviluppato un sistema di credito impressionante che ha fatto parlare di sé in tutto il mondo.

In soli quattro passi, le aziende sane hanno potuto accedere a un credito ponte fino a 500’000.- franchi interamente garantito dalla Confederazione. Bastava compilare online, stampare e firmare una domanda di credito sul sito web covid19.easygov.swiss e inviare il documento alla propria banca, per via elettronica o per posta. Questo processo snello, il più possibile digitalizzato, e il coinvolgimento delle banche delle imprese, che conoscono i loro clienti, hanno permesso ad aziende sane di poter accedere a crediti d’emergenza in soli 30 minuti.

Siamo orgogliosi del fatto che i portali con dominio .swiss siano utilizzati per salvaguardare i posti di lavoro, sostenere le persone e per divulgare le informazioni importanti provenienti dalle autorità.

Newsletter

Iscrivetevi alla newsletter dot.swiss e sarete regolarmente aggiornati sulle ultime novità.

* indicates required
ALL DE FR IT EN